Montemerano – “Un gioiello Medioevale”

L’agriturismo Saragiolo si trova a Montemerano – “Uno dei borghi più belli d’Italia” – a poche centinaia di metri dal centro storico, niente di meglio che iniziare da lì la nostra prima visita. Il borgo edificato nel corso del XIII sec. dagli Aldobrandeschi sulla parte più alta della collina, è uno spettacolo di architettura medioevale caratterizzato da un intreccio di vicoli, archi e scale in pietra. Piazza del Castello è la perla del borgo insieme alla chiesa di San Giorgio con la celebre “Madonna della Gattaiola”

Le Cascate del Mulino di Saturnia – “Uno spettacolo naturale unico al mondo”

Le Cascate del Mulino si trovano a 3 km dal Saragiolo. L’acqua che origina le cascate, nasce da un cratere vulcanico e scorre lungo un ruscello naturale (il Gorello). Dopo circa 500 metri un dislivello velocizza la corrente che sfiora un antico mulino e forma una serie di piscine naturali scavate nelle rocce di travertino. L’ingresso alle cascate è gratuito, in Agosto è possibile fare il bagno anche di notte. Le acque termali di queste cascate hanno una temperatura costante di 37,5°C e notevoli proprietà terapeutiche e curative.

Saturnia – “La più antica città italica”

Situata su una collina lungo la via Clodia, Saturnia sorge in una zona abitata almeno dal XII secolo a.c. – secondo molti la più antica città Italica – sono di quel periodo infatti la cinta muraria e la necropoli del Puntone. Da vedere le mura ciclopiche di origine villanoviana e quelle senesi dentro l’abitato. Non si può visitare Saturnia senza andare alle Terme o alla cascata del Gorello o del Mulino. L’acqua sulfurea, che sgorga a 37°C nelle vasche delle Terme di Saturnia, è letteralmente miracolosa per la pelle e per tante altre malattie.

Manciano – “La spia della Maremma Toscana”

Il borgo di Manciano si trova a circa 10 minuti di macchina dal Saragiolo, è un paese caratteristico arroccato in cima ad un colle e difeso da solide mura. Dalla torre del cassero senese godrete di una vista mozzafiato su tutta la Maremma.

Pitigliano – “La piccola Gerusalemme”

In venti minuti di macchina potrete visitare Pitigliano “Uno dei borghi più belli d’Italia”. Quando percorrendo la SS 74 Maremmana vi avvicinerete al paese per la prima volta, non avrete idea di cosa vi aspetta fino a poche centinaia di metri dal borgo, poi all’improvviso appena superato il Santuario della Madonna delle Grazie, dopo il primo tornante, vi troverete di fronte ad uno spettacolo straordinario! Case e torri medievali a strapiombo, burroni e grotte scavate nel tufo, pareti di roccia altissime che dominano il fondovalle dove scorrono i fiumi Lente, Meleta e Prochio: una meraviglia da non perdere!

Sovana – “Un viaggio nel tempo tra Etruschi e Medioevo”

Sovana è uno dei paesi della cosiddetta “Area dei Tufi” ed “Uno dei borghi più belli d’Italia”. Dal Saragiolo si raggiunge in 25 minuti di macchina. Chi ama la storia, l’arte e la natura, in questa deliziosa cittadina troverà pane per i propri denti. Testimonianze del periodo Etrusco con le Necropoli e l’area archeologica, del Medioevo con il Duomo, la Rocca Aldobrandesca, il Palazzo della sede Vescovile ecc…In paese si può visitare la casa di Ildebrando Aldobrandeschi di Sovana il futuro Papa Gregorio VII.

Sorano – “Un presepe a cielo aperto”

Il Paese è arroccato in modo unico e suggestivo su una ripida roccia di tufo ai piedi del monte Amiata. Il centro storico è contraddistinto da continui saliscendi, da intreccio di vicoli, cortili, archetti, portali con bugne in rilievo, scale esterne e logge. Da visitare l’imponente Rocca Aldobrandesca e il Masso Leopoldino da non perdere le cantine scavate nel tufo che hanno caratteristiche uniche in Italia.

Capalbio – “La piccola Atene”

Il borgo è situato in cima ad una collina e dalla sua invidiabile posizione si può godere di una vista mozzafiato che va dalla campagna fino al mare. Il comune è stato premiato più volte per la bellezza del territorio; per la cura e la gestione delle spiagge, del paesaggio e dell’ambiente circostante. Da visitare assolutamente Piazza Magenta, un incantevole piazzetta del centro storico, da dove si accede agli antichi camminamenti delle mura e il Giardino dei Tarocchi.

Le Vie Cave – “Uno dei tanti misteri Etruschi”

Un discorso a parte lo meritano le Vie Cave o Cavoni oppure “Tagliate”. Le Vie Cave sono dei suggestivi passaggi che si trovano nei pressi delle Necropoli Etrusche, scavate tra pareti di tufo, alti più di 20 metri, lunghe circa un chilometro, e larghi 3 metri: Visitarle e percorrerle è un’emozione da non perdere!

Le altre attrazioni

Nei dintorni del Saragiolo gli appassionati della montagna in 30 minuti di macchina possono arrivare sul Monte Amiata, gli amanti del mare nello stesso tempo possono raggiungere il monte Argentario con Porto Ercole e Porto Santo Stefano; l’isola del Giglio, la rocca di Talamone e Marina di Capalbio. Per chi preferisce l’acqua dolce ci sono il lago di Bolsena e il Lago di Burano. Per le escursioni c’è il Parco naturale della Maremma con i monti dell’Uccellina e il Parco di Vulci.